WWW.SCUDETTOMONDIALE.IT US LIVORNO CALCIO WWW.SCUDETTOMONDIALE.IT
CAMPIONATO SERIE A EUROPA
STIPENDI 556.152
SPONSOR 370.000
ULTIMO ACCESSO 14/08/2020 alle ore 23:02
DATA ISCRIZIONE 06/06/2017
LA STELLA JULIAN DRAXLER CC 895
VALORE SQUADRA 27.999.300
ETA' MEDIA GIOCATORI 28.7
MEDIA TOP 11 890
RANKING MONDIALE 81° POSTO
RANKING CONTINENTALE 12° POSTO
ANNI41
REGIONETOSCANA
US Livorno Calcio

US LIVORNO CALCIO
COPPA DI LEGA B stagione 53 COPPA CONTINENTALE stagione 56 

COMUNICATI STAMPA DELLA SQUADRA
21/07/2020 - Gli amaranto vincono sul campo di Pelicans e centrano la prima storica salvezza
Con un piccolo capolavoro tattico di mister Iaconi, oggi in formato "allegriano", che intuisce la tattica avversaria e che l'atteggiamento difensivo avrebbe garantito una vittoria di misura a scapito di un pareggio con tanti gol, gli amaranto sbancano per 2 a 1 il campo di Pelicans e raggiungono con una giornata di anticipo la matematica salvezza in serie A Europa.
Una annata trionfale per i labronici, dopo la inattesa e sudatissima vittoria della Coppa Continentale contro una squadra sulla carta nettamente più forte, la dignitosa partecipazione alla Coppa delle Coppe, arriva ora la salvezza che era obiettivo dichiarato di inizio stagione, in un campionato che ad oggi sembra essere il più difficile ed equilibrato di tutto SM con ben 7 squadre con skill top 11 sopra 900 e una media skill del campionato di 895, superiore a tutte le altre serie A, e dove la quota salvezza si ritrova sopra i 30 punti (laddove in altre serie ne bastano poco più di 20).
Soddisfazione doppia per i toscani che ora sperano in un mercato di stabilizzazione per provare a raggiungere la slavezza anche la prossima stagione.

25/06/2020 - Trionfo amaranto: l'US Livorno batte Chiani 1-0 e vince la Coppa Europa!
Davide contro Golia. La storia è vecchia quanto il mondo, succede meno spesso di quanto non si voglia raccontare ma a volte succede davvero. L'US Livorno, neopromossa impegnata nella lotta per non retrocedere, era arrivata alla finalissima di Coppa Europa dopo un cammino difficile ma non impossibile, che le ha fatto affrontare avversari del suo livello o poco superiori e che, grazie alle azzeccate scelte tattiche del mister Iaconi, le hanno permesso di inanellare tre vittorie e giungere alla partita decisiva.
Lo scontro tutto toscano contro FC Chiani, una corazzata imbottita di campioni con un monte stipendi ed un valore complessivo enormemente maggiore dei labronici, sembrava impresa impossibile. Invece, grazie al lavoro certosino del mister che, senza farsi intimorire dal numero enorme di multiskill della squadra aretina, si è messo a calcolare tutte le combinazioni possibili riuscendo a immaginare un paio di scenari in cui l'impresa sarebbe stata possibile: restava solo da ipotizzare la scelta tattica più probabile del mister avversario, e con un po' di fortuna (incluso il fatto che la partita si è conclusa senza eventi random, che per gli amaranto sarebbero stati in ogni caso catastrofici) è riuscito a leggergli nella mente.
Così la partita, dura ma corretta, si mantiene sullo 0-0 per oltre un ora grazie alla difesa a 5 degli amaranto, che al 61' sfruttano al meglio un'azione di contropiede segnando il gol partita dopo un uno-due tra i due attaccanti di ruolo finalizzato dal bomber Barbosa. FC Chiani si riversa in avanti alla ricerca del pari ma la difesa labronica regge bene e al triplice fischio scoppia il tripudio in campo e sulle tribune dello Stadio Olimpico di Roma, sede della finale.
Il capitano amaranto Zickler può sollevare così il secondo trofeo della storia amaranto, questa volta di enorme prestigio, e che permetterà agli amaranto di partecipare per la prima volta ad una competizione mondiale, la prossima Coppa delle Coppe.

18/06/2020 - US Livorno batte Furlani City e approda in finale di Coppa
Una grande squadra amaranto azzecca la strategia giusta (dopo un paio di nottate in bianco a ragionare: "io so che lui sa che io so che lui sa, ma quindi se lui sa che io so che lui sa, allora magari...") e riesce a battere Furlani City in una tiratissima semifinale di Coppa Europa, approdando per la prima volta nella sua storia ad una finale di una delle coppe che contano davvero.
La nostra avventura chiaramente finisce qua, Chiani è un avversario di un altro pianeta, troppo diverso il valore e il budget fra le due squadre per pensare anche solo di evitare l'imbarcata in finale, ma il presidente Achilli si dichiara comunque soddisfattissimo anche così.
Adesso speriamo solo di non ripetere l'errore di tre stagioni fa quando l'approdo in semifinale di coppa ci costò una sanguinosa retrocessione...

06/05/2020 - US Livorno ritorna in serie A dopo un campionato in chiaroscuro
C'è voglia di festeggiare e un retrogusto amaro in casa labronica: la stagione che si è appena conclusa se da una parte è stata caratterizzata da un dominio assoluto in campionato, mai messo in discussione e chiuso da leader imbattuto con il record assoluto di punti (84 su 90 disponibili) e di reti segnate (ben 112) della squadra amaranto, inclusa la ciliegina sulla torta della vittoria della classifica marcatori di serie B da parte del centravanti Shevchenko con 32 reti (secondo giocatore amaranto nella storia a riuscire nell'impresa), dall'altra non si può dimenticare la cocente amarezza per l'uscita dai quarti di finale della Coppa di Lega, trofeo che l'US Livorno aveva messo in bacheca due stagioni fa e che era uno degli obiettivi dichiarati della stagione. La sconfitta con Atletico Specchiolla è giunta inaspettata per un misto di sfortuna (l'espulsione del capitano Zickler) e di strategia sul mercato degli avversari, capaci di acquistare tre giocatori di skill intorno a 900 il giorno prima della partita ribaltando le sorti di una gara che avrebbe dovuto essere segnata.
Passata l'amarezza e l'ebrezza per la vittoria del campionato, ora al mister Iaconi spetta il compito più difficile: provare a condurre gli amaranto, per la prima volta nella loro storia, alla salvezza in serie A.

03/12/2019 - Derby da tutto esaurito al Picchi per la festa promozione dell'US Livorno
Stadio Armando Picchi esaurito in ogni ordine di posti per il derby tra US Livorno Calcio e AS Livorno. La partita conta solo per gli annali e le due squadre si affrontano a viso aperto, con la vittoria finale dei padroni di casa per 5 a 3. Alla fine tutti felici sugli spalti, i tifosi "ospiti" che chiudono con una tranquilla metà classifica un campionato di rifondazione, mentre gli unionisti festeggiano la vittoria del campionato da imbattuti e il recente trionfo in Coppa di Lega, con tutta la squadra a fare il giro d'onore con il trofeo appena conquistato per ringraziare i tifosi.
Il campionato si avvia alla conclusione, e cominciano le operazioni di mercato: oggi è stato annunciato che il vice capitano amaranto Paulo De Camargo è ufficialmente in vendita, difensore centrale roccioso di skill 823 e ancora 7 anni di carriera davanti a se, potenzialmente un crack in serie C e ottimo giocatore anche per la B e la A.
In attesa di definire il suo passaggio (chi fosse interessato la dirigenza è sempre presente), il presidente Claudio Achilli formula i sui ringraziamenti e gli auguri per il prosieguo della carriera al giocatore brasiliano.

30/11/2019 - Amaranto in trionfo: il Livorno vince ai rigori la Coppa di Lega B!
Una partita perfetta al termine di un cammino di coppa praticamente perfetto: gli amaranto trionfano nella finalissima della Coppa di Lega senza avere i favori del pronostico, contro una squadra più forte e giunta alla finale a pieno organico e al massimo della forma, azzeccando il modulo dell'avversario e opponendo uno schema del tutto speculare, che ha inchiodato la partita sullo zero fino alla fine dei tempi supplementari. I calci di rigore sono una lotteria, e dopo 5 tiri le due squadre sono ancora in parità: si va ad oltranza, il giocatore del Vicenza si lascia irretire da De La Vega e si fa parare il tiro, mentre Michel Deschamps tira senza paura e segna: per gli amaranto è il tripudio, e il capitano Zwierschitz può sollevare la Coppa, primo trofeo della storia per i labronici.
Con un filo di voce parla il presidente Claudio Achilli: "Sono emozionatissimo, la vittoria in coppa è il coronamento di un sogno che ad inizio stagione nessuno credeva di poter realizzare, abbiamo vinto cn squadre più forti grazie alla gestione perfetta del nostro mister Iaconi, capace di leggere ogni partita nel modo migliore. La vittoria del campionato e della coppa sono un risultato che resterà nella storia della nostra società. Ci tengo a fare comunque i miei più grossi complimenti alla squadra del Vicenza, che ha comunque giocato una gran finale e si è arresa solo ai calci di rigore, dove la fortuna a volte conta più dei meriti: so che non mitigherà la loro amarezza, ma un pezzetto di questa coppa è anche loro".

17/10/2019 - Il Livorno mette sul mercato il portiere titolare Zsiboras
Aria di cambiamenti in casa US Livorno. Nonostante l'avvio di campionato sia stato confortante, il nuovo mister Iaconi ha deciso di fare a meno delle prestazioni del portiere Zsiboras, da anni titolare della squadra toscana.
Zsiboras è un portiere roccioso, con skill 850 che in serie C o B potrebbe fare davvero la differenza, e vista l'età sarà venduto ad un prezzo irrisorio rispetto ai risultati che può portare.
La società ha cominciato a sondare possibili destinazioni sul mercato...

02/10/2019 - Il Livorno riparte dalla B con una rotonda vittoria contro FC La Manza
L'avventura della squadra amaranto riparte dopo l'amara retrocessione dalla serie A e una sosta burrascosa, dove alcuni nodi irrisolti sono venuti al pettine: il presidente Achilli ha deciso dopo undici stagioni di cambiare la guida tecnica della squadra, esonerando Giuliano Zoratti e chiamando in panchina l'emergente Osvaldo Iaconi. Il nuovo allenatore ha dato subito un giro di vite alla squadra, e a farne le spese è stato il capitano amaranto Carlos Casemiro, ceduto ad inizio mercato dopo 10 campionati, 214 partite e 41 reti segnate in terra labronica.
L'inizio del nuovo campionato sembra per il momento dare ragione al nuovo mister, che comincia con una rotonda vittoria casalinga per 5 a 0 contro la neopromossa FC La Manza, con in evidenza il centravanti Shevchenko autore di tutte e cinque le reti dei toscani.
Nelle prossime giornate dopo banchi di prova più significativi si potrà capire dove questa squadra potrà arrivare.

18/09/2019 - L'US Livorno saluta mestamente la serie A
Si conclude con una retrocessione tanto attesa quanto amara il primo campionato in serie A della compagine amaranto. La squadra toscana era oggettivamente molto più debole di quasi tutte le altre squadre del campionato, e le speranze di salvezza erano fin dall'inizio quasi nulle.
L'andamento iniziale del campionato aveva però portato a dei risultati inaspettatamente positivi, incluso l'approdo alle semifinali di Coppa Europa che, in un bilancio finale, hanno portato entusiasmo ma sottratto preziose energie al campionato. Il Livorno cominciava il girone di ritorno con 4 punti di vantaggio sulla zona retrocessione, ma il grave infortunio dell'ala destra Otto Zickler complicava terribilmente il cammino degli amaranto nel momento decisivo del campionato, che è stato poi definitivamente segnato dalla sconfitta nello scontro diretto contro Messinus alla 21 giornata, con la squadra siciliana dopo un lungo periodo di inattività della dirigenza aveva improvvisamente riavviato la gestione giusto la sera prima della partita, cambiando guida tecnica e formazione e acquistando in fretta e furia un nuovo giocatore necessario a garantirle la vittoria. Anche questi eventi fanno parte della casualità del gioco, e da quel momento per il Livorno il cammino è stato tutto n salita e ha portato all'inevitabile retrocessione.
L'avventura si conclude con 29 punti, che in altri continenti sarebbero stati sufficienti a salvarsi, e con una grande amarezza di fondo.
In conferenza stampa il presidente Achilli appare nero in volto, e dopo 10 campionati anche la panchina del mister Zoratti comincia a traballare

14/08/2019 - Caos in casa US Livorno: il presidente Achilli si scaglia contro il mister
Ha del clamoroso la dichiarazione alla stampa del presidente dei toscani, solitamente taciturno e che ci aveva abituato a brevi esternazioni a fine campionato: "Zoratti si è completamente rincorbellito (termine addolcito in redazione, ndr), capisco il turn over ma questo deficiente ha sbagliato la formazione schierando l'ala sinistra come terzino, e a fine partita viene bello bello dicendomi "ho sbagliato, non me ne ero accorto"; con questo scherzetto buttiamo via un punto casalingo che sarebbe valso oro: se alla fine del campionato sarà decisivo per la salvezza ce ne ricorderemo".
Questa la dichiarazione del presidente. Il mister nero in volto esce a testa china borbottando mezze parole di scusa.